Archivio dell'autore: admin

a vallecupola gli eventi estivi

Share
mario polia

Simbas: Vallecupola incontra l’antropologo Mario Polia

A Vallecupola di Rocca Sinibalda un evento da non perdere è quello con Mario Polia organizzato dalla Biblioteca Angelo Di Mario nell’ambito di SIMBAS e del progetto di ricerca dal titolo “Dal Reperto Linguistico al Reperto Archeologico”. L’incontro con Polia non si terrà il 16 luglio ma è stato spostato al 22 luglio (ore 10.00/13.30) nel Palazzo Iacobuzzi, Polia ci accompagnerà nel misterioso mondo delle parole e dei loro legami con l’archeologia parlando di “Glottologia e ricostruzione della storia“. 

Mario Polia (Roma, 20 maggio 1947) è uno storico, antropologo, etnografo, e archeologo italiano, specialista in antropologia religiosa e storia delle religioni. Mario Polia nasce a Roma dove si laurea in Archeologia presso l’Università “La Sapienza”. 

Per diversi anni è stato direttore del programma di ricerca, allestito dal Ministero degli Affari Esteri e del Centro Studi Ricerche Ligabue di Venezia, che ha studiato lo sciamanesimo andino nel contesto di un’indagine sulle tradizioni indigene. È professore di Antropologia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, direttore del Museo Demo-antropologico di Leonessa, paese del reatino dove attualmente risiede, Presidente del Centro Studi delle Tradizioni Picene a Ascoli Piceno. Nell’anno 1999 ha vinto il Premio Paolo Toschi , per la ricerca sul campo. Già docente di Antropologia Medica, presso la Pontificia Universidad Católica di Lima, ha fondato il periodico di antropologia religiosa “I quaderni di Avallon”. Alterna attività di saggista a quella di conferenziere in Italia e all’estero. Polia è attivo fin dal 1971 nel campo scientifico della ricerca archeologica e antropologica nelle Ande peruviane. Mario Polia coordina anche diversi progetti sul territorio italiano finalizzati alla ricerca demoantropologica e alla salvaguardia della memoria storica. 

In particolare ha studiato due aree dell’Italia centrale: il territorio intorno alla città di Leonessa, nel reatino, e il territorio intorno ad Ascoli Piceno. Il metodo da lui seguito prevede da un lato l’attenta ricerca scientifica delle fonti esistenti e della bibliografia prodotta, dall’altro l’indagine diretta sul campo attraverso interviste a testimoni e portatori della tradizione orale e della memoria storica, soprattutto in ambito rurale, che egli chiama “informatori”. 

Attraverso queste ricerche, che egli espone nelle relative pubblicazioni interpretando i dati etnografici raccolti dalle interviste, Polia si pone l’obiettivo di tracciare un profilo genuino della cultura popolare per quanto riguarda la percezione del sacro evidenziandone le due anime in essa esistenti: l’anima magica, autoctona e l’anima devozionale, cristiana. Altro scopo è quello di ricercare quegli elementi comuni tra le varie forme popolari tradizionali occidentali che attraverso uno studio scientifico comparativo risulteranno incredibilmente spesso affini. 

Successivamente la stessa metodologia scientifica è stata applicata sullo studio della Valtournenche nella Valle d’Aosta ai piedi del monte Cervino e soprattutto della Valnerina in Umbria, dove, per incarico dell’Associazione dei Comuni, coordina un programma di ricerche sul campo che prevede la realizzazione di una linea di prodotti editoriali differenziati. Ha all’attivo decine di pubblicazioni.

Share
Camminando con chiesetta Lago Turano - escursionisti

Simbas: secondo evento per la Biblioteca Angelo Di Mario

Camminando con chiesetta Lago Turano - escursionisti

Secondo appuntamento per la Biblioteca Angelo Di Mario nell’ambito di SIMBAS: l’escursione alla Madonna di Pagaret domenica 2 luglio. 

Il programma: ore 7.30 ritrovo davanti alla Biblioteca Angelo Di Mario a Vallecupola, si parte per il Santuario (portarsi una piccola colazione), alle ore 11.30 si torna in paese dove c’è la caratteristica processione solenne dedicata al patrono Sant’Antonio, accompagnata dalla Banda Musicale di Marcetelli, si chiude con un rinfresco offerto dai ragazzi della Associazione Culturale Vallecupola.  Per l’evento si prevede la Collaborazione con Camminando Con.

L’evento è organizzato dalla Biblioteca Angelo Di Mario. Dotarsi di scarpe da trekking o ginnastica, cappello, acqua, colazione. Evento gratuito. Per informazioni 3473628200

Share
benelli enrico

A Vallecupola il noto etruscologo ENRICO BENELLI, domenica 25 giugno

benelli enrico

Enrico Benelli, etruscologo, ricercatore dal 2001, con particolare specializzazione nel campo dell’epigrafia. In questo settore, ha approfondito numerose tematiche, tra le quali quelle storico-antropologiche sottese alle prime manifestazioni epigrafiche etrusche e centro-italiche in genere.

Di questo tema parlerà a Vallecupola di Rocca Sinibalda (presso il Palazzo Iacobuzzi) nell’ambito del progetto SIMBAS cui ha aderito come partner privato la biblioteca Angelo Di Mario con una serie di eventi che ugualmente coinvolgeranno esperti del settore di livello internazionale. Un personaggio, Benelli, che ben si sposa con il progetto presentato dalla Biblioteca dal titolo “Dal reperto Linguistico al reperto Archeologico”.

Un altro tema privilegiato nella ricerca di Benelli, infatti, è quello dell’epigrafia chiusina di età ellenistica, nel contesto storico, archeologico e sociale della città e dell’Etruria ellenistica in senso più ampio. Elemento prevalente nella maggior parte della sua produzione scientifica è la ricostruzione della storia della società etrusca attraverso le testimonianze epigrafiche, studiate sotto l’aspetto testuale e archeologico allo stesso tempo. Nell’ambito delle attività dell’ISCIMA, è titolare dei progetti di ricerca inerenti l’epigrafia etrusca e italica.

Un ulteriore campo di specializzazione, sviluppato attraverso anni di attività di scavo e ricerca fra Abruzzo, Marche e Sabina, è l’archeologia dei popoli centro-italici, soprattutto nella fase orientalizzante e arcaica. Si occupa inoltre con particolare cura di tematiche di divulgazione scientifica ed è stato autore di numerose conferenze destinate al grande pubblico e di contributi su periodici di ampia diffusione.

Share
P1130903

A Vallecupola Convegno sulle risorse idriche e Inaugurazione del Borgo Albergo

26 aprile 2017  organizzato dalla Biblioteca Angelo Di Mario un doppio evento, un convegno sulle risorse idriche e il rischio idrogeologico (vedi il periodico SABINA), e l’Inaugurazione del Borgo Albergo. Nelle foto a destra i relatori (da sinistra) Stefano Berton (della Società Acqua Pubblica Sabina), il tecnico Aldo Gregori e il vicesindaco Stefano Micheli, nella foto di sinistra Micheli e Gregori  con Ivo Serpietri, il coordinatore per il Borgo Albergo e titolare (con il figlio Daniele) della Home Restaurant Da Daniele. Nella foto al centro i ragazzi dell’I.I.S. di Poggio Mirteto i quali hanno presentato gli eventi della mattinata nell’ambito di un accordo di collaborazione siglato tra l’istituto scolastico e la Biblioteca Angelo Di Mario.

Share

A Vallecupola partito il progetto della Biblioteca Diffusa

Anche a Vallecupola, nella Biblioteca Angelo Di Mario, è partito il progetto della BIBLIOTECA DIFFUSA, in sinergia con la RISERVA DI NAVEGNA E CERVIA e in collaborazione con la biblioteche di Paganico, Collalto, di Rocca Sinibalda e della Libera Biblioteca PG Terzi di Roma. Un progetto che, oltre a formare i giovani volontari, raccoglie una grande sfida, quella di attivare sinergie per iniziare a promuovere il territorio puntando proprio sulla cultura e sul libro quali attrattori turistici. Grazie a questo progetto la biblioteca sarà aperta tutti i giorni della settimana.

Share

A Vallecupola un corso di musica celtica

CELTICA BAND DI BOLOTTA BOLOTTACon il nostro amico e musicista CARLO BOLOTTA tutti i fine settimana sarà possibile seguire a VALLECUPOLA il nostro primo CORSO DI MUSICA CELTICA.
“Da un punto di vista organizzativo – ci spiega il docente – ha le stesse caratteristiche degli altri corsi con la particolarità che il repertorio è tratto dalla tradizione celtica.Le regole teoriche di questa musica sono molto simili a quelle della musica rock, come testimoniano le numerose celtic-rock band che attualmente riscuotono molto consenso non solo in scozia e irlanda. Chi è in grado di suonare musica rock può accostarsi senza problemi alla tradizione celtica, ci sono anche notevoli similitudini con la musica classica del periodo barocco (Bach,Handel,Vivaldi…), la differenza sta soprattutto nell’atmosfera e nello spirito di fondo che ovviamente sono particolari. Fermo restando che io sono disposto a fare il corso anche con un solo allievo, però proviamo a immaginare che ci siano più persone interessate a iscriversi. Lo strumento di base è la chitarra, acustica o elettrica e l’allievo deve portare lo strumento con sé; non è consigliabile (anche se si può chiudere un occhio) la chitarra classica che ha un manico troppo corto e monta corde di nylon poco adatte al suono celtico mentre sia la chitarra acustica (detta anche chitarra folk) che quella elettrica montano corde di metallo dal suono più brillante e hanno un manico più esteso che permette di raggiungere con le dita le note acute. La frequenza al corso è di una o due lezioni settimanali della durata variabile di un’ora-un’ora e mezzo. All’allievo saranno indicati titoli e interpreti di brani celtici facilmente reperibili su youtube dove possono ascoltare le versioni originali”.
Insomma: l’occasione di cimentarsi in un genere musicale molto adatto alle atmosfere di montagna, in una cornice come quella di Vallecupola e della Valle del Salto, è da non perdere! E con un vero professionista come Carlo Bolotta! Per le iscrizioni rivolgersi sempre al 3473628200 mail mgraziadimario@gmail.com
<iframe width=”420″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/5SbS57Sfz1k” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

Salva

Salva

Salva

Share

Al via i corsi della Biblioteca Angelo Di Mario, dal canto a braccio al TELAIO

telaioAL VIA I CORSI PROPOSTI DALLA BIBLIOTECA ANGELO DI MARIO – CORSI CHE PARTONO DALLA STORIA E DALLE TRADIZIONI LOCALI E CHE SI SNODERANNO DURANTE TUTTO IL CORSO DELL’ANNO!!!!!!

riproponiamo

CORSO di canto a braccio a Vallecupola

Un corso di canto a braccio sarà organizzato dalla Biblioteca Angelo Di Mario (in sinergia con l’Albergo Diffuso di Vallecupola – Associazione Culturale Vallecupola e Associazione Amici della Sabina di Gianfranco Paris).
Si potrà tenere ogni week-end presso il Palazzo Iacobuzzi (o la sede della Biblioteca), e tratterà i seguenti argomenti:

CENNI STORICI SUL CANTO A BRACCIO:
divulgazione libri in ottava rima – la transumanza – il fascismo e le gare – il dopoguerra – i tempi nostri
LA TECNICA:
forma metrica – melodia – i contenuti – l’aspetto “estetico” – i temi
STRUMENTI D’APPRENDIMENTO:
uso della voce (anche solo nella lettura dell’ottava) – supporti audiovisivi – distici e ottave a rime alterne – composizione di un’ottava – come affrontare un tema
AMBIENTAZIONI ED ALTRE FORME METRICHE:
l’osteria – le ciaramelle e l’organetto – la terzina e la quartina – la serenata
Insegnanti: Giamogante – De Acutis (e/o altri professionisti), due grandi professionisti del settore che si esibiscono in varie città italiane. Nella serata finale i corsisti avranno l’opportunità di esibirisi all’interno di una scenografia che imiterà (come di tradizione) l’ambiente di osteria. Con questo corso si vuole recuperare questa tradizione legata alla pastorizia, ancora presente nella zona di Borbona, e perduta nelle altre località montane della Sabina. E’ una occasione per rispolverare le proprie conoscenze scolastiche relative alla rima e all’endecasillabo. Con l’occasione si potrà visitare il paesino di Vallecupola conosciuta per il suo ottimo pecorino che mantiene intatte le caratteristiche di genuinità grazie ad una artigianalità ancora tradizionale, qui sono ancora attivi 4 pastori e si possono ammirare i greggi di pecore che attraversano la splendida vallata. Una natura integra anche grazia al lavoro della Riserva naturale di Navegna e Cervia.

Corso di CUCITO/MAGLIA E TELAIO a cura del laboratorio Artigiano di Poggio Mirteto di Rosaria Panunzio (ugualmente potrà tenersi ogni week-end)

CUCITO
PUNTO CROCE
Tovaglietta americana con tovagliolo-spiegazione del punto ed esecuzione

MAGLIA
Il corso si articola su tre livelli e parte dalle nozioni di base
LIVELLO BASE
Montaggio delle maglie sui ferri (prodotto finale una sciarpa)
LIVELLO INTERMEDIO
Punti traforati e maglie cadute (una sciarpa – una stola – un copricostume)

LIVELLO AVANZATO
Lavorazione del pizzo coi cinque ferri (centro lavorato con i 5 ferri)

TELAIO
Storia e struttura del Telaio
Esecuzione di una pezza di tessuto

Il programma prevede
Arrivo a Vallecupola e accoglienza da parte della Biblioteca/Casa Museo Angelo Di Mario che offrirà un caffè e fornirà notizie sulla Casa Museo e storiche sul paese, sarà possibile anche consultare libri di altro argomento. Trasferimento presso il Palazzo Iacobuzzi e presentazione degli insegnanti.
Pausa pranzo
Ripresa delle lezioni
Cena e pernottamento (presso la locale Casa Ristorante e le camere messe a disposizione dagli abitanti/Albergo diffuso)
La mattina seguente visita del paesino e della Chiesa della Madonna della Neve che ospita il Volto Santo, unico esemplare presente nella Sabina.
Ripresa delle lezioni
Pausa Pranzo
Ultimazione e consegna (per la maglia-cucito e telaio) dei lavori effettuati
Per il canto a braccio esibizione finale

Le date verranno stabilite in base alle adesioni ricevute, minimo 10 iscritti.

per informazioni chiamare il 3473628200
mail mgraziadimario@gmail.com

MA LE SORPRESE NON FINISCONO QUI…

Salva

Salva

Share
FOTO-primo piano DI-MARIO-150

Angelo Di Mario nostro concittadino: poeta, scultore, etruscologo: al via la prima edizione del concorso di disegno per i bambini delle scuole

FOTO-primo piano DI-MARIO-150

Grazie all’interessamento di Umberto Baglioni (del Gruppo consiliare  di minoranza del Comune di Rocca Sinibalda)  quest’anno si terrà la prima edizione del concorso di disegno dal titolo “Angelo Di Mario nostro concittadino: poeta scultore etruscologo”. Parteciperà  il plesso di Rocca Sinibalda, previsti premi sia per i vincitori che per tutti i partecipanti. Nella giuria gli artisti: Martina D’Alessandro Enrico De Sisto, Franco Durelli, Gianni Turina, I bambini realizzeranno dei disegni ispirandosi agli haiku scritti da Angelo Di Mario. Umberto Baglioni ha donato alla scuola il materiale necessario.

Share