Archivi giornalieri: 10 giugno 2020

Covid: il nuovo regolamento consiglia il lavoro da remoto

In base alle indicazioni sulla riapertura da remoto si indicano le modalità consigliate

A cura della Commissione nazionale biblioteche pubbliche

Preiscrizione: va gestita possibilmente online per ridurre i tempi di permanenza all’interno della biblioteca;

Prenotazione dei libri da prendere in prestito: andrà potenziata da remoto e via telefono

Prestito: è consigliato organizzarsi attraverso prenotazioni attraverso ogni canale da remoto (telefono, mail, gestionale biblioteca, videochiamate) ;

Restituzioni: andranno gestite in box dedicati in modo da poter procedere con la messa “in quarantena” dei libri sulla base dei parametri scelti;

Consultazione in sede: si consiglia di attivarla gradualmente, rendendola possibile solo attraverso la mediazione del bibliotecario che può effettuare le ricerche per l’utente che le richiede; eventualmente andrà gestita possibilmente su appuntamento con sistemi automatici; in una prima fase sarà opportuno evitare la lettura in sede dei quotidiani e delle riviste;

Navigazione Internet: il servizio sarà sospeso se non si riesce a garantire la pulizia delle tastiere dopo l’uso; è consigliata la gestione tramite appuntamento e su un numero ridotto di postazioni; è sconsigliata l’assistenza diretta ma consigliata, se possibile, in remoto tramite software (vedi Anydesk etc.);

Eventi culturali e di formazione permanente: resteranno fruibili online. Ove possibile sarà da valutare l’opportunità di organizzare eventi all’aperto prevedendo in anticipo il numero delle presenze consentite;

Prestito a domicilio: diventa una opportunità per raggiungere le fasce di pubblico più escluse (anziani, disabili ecc.);

Reference: da privilegiare la modalità a distanza; potrà essere multicanale – mail, telefono, web – per essere raggiunto più facilmente da pubblici diversi;

Servizi di digitalizzazione: andranno potenziati, unitamente ai servizi di reference a distanza in modo da soddisfare le richieste del pubblico di consultazione delle collezioni storiche e moderne, come potenziando la fruizione dei documenti digitalizzati già disponibili nelle banche dati e nei portali delle principali biblioteche pubbliche e specialistiche (es. Internet culturale, Gallica, Europeana ecc.)

Servizi per bambini, ragazzi e famiglie: privilegiare la modalità in remoto e in digitale per attività di promozione della lettura, divulgative e formative. Appena le condizioni lo consentiranno sarà possibile con gradualità riattivare attività mirate a queste fasce di pubblico. L’utilizzo di spazi all’aperto è consigliato per proporre alcuni servizi e attività in presenza, mettendo in atto tutti gli accorgimenti per garantire il distanziamento sociale.

A tutela della salute si consiglia vivamente di contattarci telefonicamente (3473628200) o via mail bibliotecadimario@libero.it

 

Share